000
Hello, sono Isabella Montwright. La mia avventura enologica e culinaria è iniziata nel 2002, poco più di due anni dopo essermi trasferita in Italia. Tutta la bontà contadina, orizzonti pieni di vigne e di speranza di vendemmiare bene, mi ha ispirato a indagare il meraviglioso e arcano mondo del vino.
Dico arcano perché, dalla pianta alla bottiglia, non è mai un procedimento matematico; anzi, non c’è una ricetta unica per elaborare il vino, ma spesso ci sono in gioco l’intuito e una segreta collaborazione dell’Uomo con la sua anima.
E dopo aver conosciuto e parlato con vari produttori, dopo aver scoperto quante sfumature i vini potevano possedere, tutto corrispondeva, finalmente, come un gigante mosaico di tessere pregiate: la consapevolezza dello stretto legame fra palato e anima, e quell’impronta umorale e caratteriale che ci viene data alla nascita dal magnetismo dei pianeti che ci colpisce in quel momento dell’arrivo in vita.
Da lì ho iniziato ad accoppiare palati enologici e personaggi basandomi con il decalogo caratteriale dell’uomo più completo del mondo: quello zodiacale. Tutto quadrava!
Con questa una nuova consapevolezza e una grande passione per la cucina, sono riuscita, con il vino a passare poi alla Buona Tavola, a mettermi in gioco, ad accogliere persone nella mia intimità gastronomica, a confidare nell’umanità dell’uomo, come se piantassi ogni giorno dei semi nel mio orto virtuale con la speranza che presto sorgano dalla terra come piante ricche, rigogliose e piene di amore.
E ho capito che dalla Terra alla Tavola, bisogna passare per l’Anima. Mi auguro che vogliate fare questo meraviglioso percorso con me.

Seguici

TwitterFacebook

Social